La dieta del gruppo sanguigno A, sviluppata dall’americano Peter D’Adamo, si basa sul fatto che i gruppi sanguigni sono nati in seguito all’evoluzione umana dovuta ai cambiamenti alimentari e propone che ognuno debba seguire un tipo di alimentazione particolare in relazione al proprio gruppo sanguigno.

LEGGI ANCHE: DIETE DEI GRUPPI SANGUIGNI

Il gruppo sanguigno viene ereditato dai genitori ed è immutabile dalla nascita alla morte.

Le persone con il gruppo A in Italia sono il 36% della popolazione, per il 76% Rh+ ed il restante 24% Rh- mantre in Europa sono pari al 40% della popolazione.

Per quanto riguarda la dieta del gruppo sanguigno, il dott Peter D’Adamo parte dal presupposto che la differenziazione dei gruppi sanguigni nell’essere umano sia avvenuta durante il corso dell’evoluzione darwiniana e rappresenti la traccia genetica di una predisposizione innata verso un certo tipo di alimentazione.

dieta-del-gruppo-sanguigno-a-agocap

 

Dieta del gruppo sanguigno A – l’agricoltore

Il gruppo A nasce a seguito all’introduzione dell’agricoltura e all’allevamento animale, ovvero circa 25.000 – 15.000 anni fa.
Nella storia evolutiva dell’uomo la comparsa di questa attività di sostentamento ha determinato un cambiamento radicale della dieta collettiva.

I portatori del gruppo sanguigno A si caratterizzano per il fatto di avere un sistema immunitario sensibile alle infezioni.
Beneficiano di una dieta ricca di alimenti vegetali, tra cui ortaggi, frutti, cereali e leguminose; devono limitare il consumo di carne mentre i latticini vanno evitati del tutto.

Partendo dal presupposto che quello dell’agricoltore dovrebbe essere – sulla carta – un lavoro meno pesante del cacciatore (gruppo 0), si consiglia di associare alla dieta una quantità rilevante di attività fisica “rilassante” o comunque non troppo impegnativa (ad esempio golf, yoga, ecc).

 

Dieta del gruppo sanguigno A

Un’alimentazione salutare per le persone di gruppo A è composta principalmente da frutta, verdura, pesce e uova.

Questo gruppo è per molti versi opposto al gruppo 0 del cacciatore.
Le persone di gruppo A hanno un sistema digerente che presenta un ambiente interno scarsamente acido.
Non riesce pertanto ad assimilare bene la carne rossa, che viene immagazzinata sotto forma di grasso. Anche i latticini sono poco tollerati e possono rallentare il metabolismo.

Tra gli esempi di alimenti da preferire oppure evitare possiamo elencare:

  • alimenti benefici: formaggio di soia, latte di soia, olio di lino, olio d’oliva, arachidi, burro di arachidi, semi di zucca, soia rossa, lenticchie, amaranto, grano saraceno, pane di germe di grano, farina d’avena, farina di riso, farina di segale
  • alimenti neutri: soia, verdure, ananas, oli vegetali
  • alimenti nocivi: carne, sogliole, fagioli rossi, germe di grano, solanacee, arance, mandarini

Nota Le pratiche descritte non sono accettate dalla medicina e non ci sono studi che ne abbiano dimostrato la validità. Tutte le informazioni pubblicate su questo sito hanno carattere puramente informativo e non devono essere considerate né come consulenze né come consigli medici.

Nuovo su
Agocap?
Ricevi un CODICE SCONTO
del 10% sul primo ordine
VOGLIO LO SCONTO!
i tuoi dati saranno al sicuro!
close-link