Tante sono le proprietà dello zenzero, un tesoro naturale davvero prezioso, ricco di proprietà e di benefici per la salute che la scienza sta via via approfondendo.

La medicina naturale e popolare conosce da secoli lo zenzero come rimedio naturale portentoso.

È dotata di potere antinfiammatorio, antidolorifico, antiossidante, digestivo e antibatterico, tutte caratteristiche che fanno sì che lo zenzero, se consumato nelle giuste dosi, si possa definire a pieno titolo una “spezia delle meraviglie”.

LEGGI ANCHE: Curcuma e Zenzero benefici in un matrimonio virtuoso

proprietà dello zenzero

Origini

Lo zenzero è una radice commestibile che ha principalmente il ruolo di spezia piccante, con aroma gradevole, caldo e pungente.
Si presenta come una specie di “tubero”, con forma irregolare e bitorzoluta, di colore variabile tra il marroncino e il giallo pallido.

È costituito dal fusto sotterraneo della specie botanica Zingiber officinalis, una pianta perenne originaria dell’Estremo Oriente e coltivata in molti Paesi tropicali e subtropicali come Africa, Giamaica, Australia, Cina, India, ecc.

I suoi principi attivi sono presenti nel rizoma, ricco di oli essenziali e composti fenolici antiossidanti. I più noti sono i gingeroli e gli shogaoli con azione antinfiammatoria.

Lo zenzero è noto anche con il nome inglese di ginger.

Proprietà dello zenzero

Vediamo quali sono le proprietà dello zenzero: è digestiva, depurativa, antinfiammatoria e antireumatica.

È consigliato anche contro il mal d’auto, la nausea e il vomito durante la gravidanza.

Inoltre contrasta la formazione di gas intestinali e di gonfiori addominali, disinfiamma la mucosa gastrica contrastando anche il reflusso gastroesofageo, riduce la pressione sanguigna migliorando il flusso sanguigno, previene l’ulcera gastrica, anche quella dovuta all’assunzione di farmaci.

proprietà dello zenzero sport

I principali Benefici e proprietà dello zenzero.

Consumare lo zenzero quotidianamente non porta benefici solo al peso forma, ma anche al benessere psicofisico.

  • Utile per calmare la nausea e contrastare il vomito, anche in gravidanza previo consenso medico, oppure a seguito di terapie farmacologiche (chemioterapia, antivirale per HIV, etc.)
  • Favorisce la digestione ed interviene in caso di bruciori di stomaco.
  • Tiene sotto controllo glicemia e colesterolo, infatti è molto utile per regolare alcuni parametri importanti della nostra salute tra cui appunto il livello di glucosio e i grassi nel sangue.
  • Serve per combattere dolori articolari, muscolari o mestruali, oppure mal di testa o stati infiammatori. Una ricerca condotta dai ricercatori dell’Università di Copenhagen ha paragonato l’effetto antidolorifico e antinfiammatorio dello zenzero a quello di un farmaco come l’ibuprofene.
  • Sostiene il sistema immunitario che significa quindi aiutarlo a difenderci dai malanni stagionali e non solo, a partire da tosse, mal di gola e raffreddore.
  • È un valido aiuto in caso di tensione addominale, cistiti, coliche e sindrome del colon irritabile.
  • Aiuta a regolare la pressione sanguigna alta
  • Accelera il metabolismo ed aiuta a bruciare in fretta tutto mangiamo prima che si depositi nei cuscinetti di adipe.
    Inoltre drena i ristagni di liquidi e tossine, contrasta la ritenzione idrica, sgonfia la pancia e aiuta a placare la fame nervosa.

Curiosità

Un cucchiaino di zenzero corrisponde a 2 calorie.

Tra le diverse proprietà dello zenzero, esso nell’antichità lo zenzero veniva usato come conservante alimentare. La radice si era fatta notare proprio per un aspetto allora particolarmente importante: aggiunta ai cibi ne impediva, o meglio rallentava, il deterioramento. Questa è una delle ragioni più importanti per cui lo zenzero era considerato magico.

I marinai cinesi utilizzano lo zenzero contro il mal di mare sin da tempi remoti; non a caso, in uno studio condotto su un gruppo di cadetti della marina, la radice di zenzero si è dimostrata molto più efficace del placebo nel ridurre il vomito. L’efficacia antiemetica sembra addirittura simile, se non superiore, a quella del clopramide (Plasil ®)

La radice di zenzero era considerata sacra e veniva usata dagli antichi sacerdoti e sacerdotesse per invocare il potere del fuoco. Era anche ampiamente utilizzato per: tenere lontane le malattie, riaccendere la passione, attirare soldi (si spargeva radice di zenzero nella borsa o nelle tasche) o calmare un temporale (si lanciava una radice di zenzero in mare).

Nuovo su
Agocap?
Ricevi un CODICE SCONTO
del 10% sul primo ordine
VOGLIO LO SCONTO!
i tuoi dati saranno al sicuro!
close-link